fbpx

Suite Design Studio si occupa di Web Design, Grafica, Fotografia e Social Media Marketing, sviluppando soluzioni progettuali per aziende, privati ed eventi. Curiosità, ironia, ricerca e sperimentazione sono le caratteristiche di ogni progetto intrapreso dallo Studio.

Suite Member Login

© 2017 Suite Design Studio

AG Fronzoni e il minimalismo italiano

Suite Design Studio / Graphic Design  / AG Fronzoni e il minimalismo italiano
ag fronzoni minimalismo italiano

AG Fronzoni e il minimalismo italiano

“Penso sia il compito di ognuno di noi portare la cultura non dove c’è già, ma dove manca, in provincia, in periferia, ai più poveri, dove ci sono meno informazioni.
La cultura di un paese si misura dalla cultura dall’ultimo uomo di quel paese, è la media che conta.
Compito e dovere di ogni persona è di fare pubblicità alla cultura.”

 

AG Fronzoni (Pistoia 1923 – Milano 2002) è stato un grafico, designer e architetto ed è considerato uno dei maestri del minimalismo internazionale.
Ha fatto della sobrietà formale e della ricerca geometrica la sua prima fonte di ispirazione: secondo la sua visione minimalista e razionalista, ogni cosa superflua è da considerarsi spreco, oltre che in senso grafico anche moralmente ed eticamente.

Inizia la sua attività nel ’49 all’Umanitaria di Milano, all’Istituto Statale d’Arte di Monza e in altre scuole, fino a sentire il bisogno nel 1982 di aprire la propria “bottega” in Corso Magenta.

 

L’insegnamento

“La mia ambizione non è progettare un manifesto, è progettare uomini.”

 

Le lezioni a bottega non interessano soltanto l’arte, ma anche la filosofia e l’educazione alla vita. Per Fronzoni l’arte deve avere un carattere educativo e al servizio della comunità democratica. Attribuisce alla forma proprietà salvifiche e al progetto la capacità di salvare il mondo. Intransigente verso le convenzioni, mantiene un costante atteggiamento critico e di “trasgressione disciplinata”.

 

 

Il progetto dell’uomo

La filosofia antropocentrica e illuminista di Fronzoni vede il bianco e il nero come rappresentativi del progetto uomo, razionale, colto, che si contrappone al colore che appartiene invece all’estraneo mondo naturale.
I suoi manifesti rispecchiano pienamente questa filosofia: i rapporti tra bianco e nero, le tensioni tra pieni e vuoti, le forme geometriche, gli angoli, i vettori, la purezza concettuale.
I caratteri tipografici sono un altro elemento fondamentale dei suoi lavori: minuscoli per sottolineare spazi, diventano enormi, manipolati e tagliati per rappresentare il pensiero.

 

I progetti

Tra i progetti maggiori possiamo annoverare la collaborazione di Fronzoni come grafico con diverse interviste, una su tutte “Casabella” per la quale ha curato l’impaginazione.
Nella sua attività di designer sono significativi i progetti per le valigie “Forma Zero”, della lampada “Quadra” e della serie di mobili “Serie 64”.
Si dedica anche alla cura di allestimenti e spazi museali e disegna l’immagine coordinata di diverse aziende.
I suoi lavori sono attualmente in esposizione nei più importanti musei come il MoMa di New York.

Share

1
Lascia una recensione

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
1 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
1 Comment authors
Adele Renzini Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Adele Renzini
Ospite
Adele Renzini

Uno dei maestri del minimalismo internazionale, appartenente all’epoca d’oro del design Italiano, dal Dopoguerra agli anni Sessanta in pieno “boom economico”. Periodo che ha reso famoso in tutto il mondo lo stile italiano.

error: Content is protected!!!